LE MIE PAGINE

Cerca nel blog

mercoledì 3 novembre 2010

TARTE TATIN ALLE CLEMENTINE (dolci)


Per queste torte io uso più volentieri la pasta Sablé perché risulta essere più permeabile agli ingredienti e al tempo stesso più friabile per la presenza del solo rosso d’uovo.
E’ anche più adatta ( a parte le Tatin)  a far cuocere in bianco e poi riempirle con creme e frutta al contrario della pasta Brisé che può essere cotta direttamente con gli ingredienti tutti.

TARTE TATIN ALLE CLEMENTINE
Teglia da 30cm Ø

Per la pasta sablé:
  • 250 gr di farina bianca
  • 125 gr di burro temp ambiente
  • 1 tuorlo d’uovo
  • un pizzico di sale
  • un pizzico di zucchero
  • un pochino di acqua se occorre

  • clementine spicchietti
  • zucchero di canna

Mettere al centro della farina il burro a pezzetti, il sale e lo zucchero : disfare il burro con la punta delle dita.
Fare una fontana al centro e mettere il tuorlo che “aprirete” con una forchetta : a piccoli gesti  amalgamare gli ingredienti; quando si formerà una palla , con il palmo della mano schiacciate il composto sul piano di lavoro cosicché il burro ben si sciolga.
Ad impasto completato fare con un dito un avvallamento al centro della palla, quando questo non ci sarà più la pasta è pronta per essere stesa.
Intanto coprire il fondo della teglia di uno spesso strato di zucchero di canna ed adagiare gli spicchi delle clementine  nella posizione finale che vorrete; porre sul fornello a fuoco moderato ed attendere che si sciolga lo zucchero e si addensi ( le clementine lasceranno andare un po’ del loro succo e quindi ci vorrà un pochino di tempo).
Togliere dal fuoco, stendere sopra la pasta precedentemente tirata con un mattarello a cerchio leggermente più grande della teglia; l’avanzo ripiegarlo al di sopra cosicchè nel cuocere lascerà leggermente alzata l’intera torta.
Infornare a 180° per 15-20’ .
Durante il rovesciamento fare molta attenzione allo sciroppo che si formerà  e che potrà colare.
Servire tiepida magari con panna montata mischiata a  canditi di scorza di clementini.












PS: ovviamente questa è una ricetta che non fa parte della mia preziosa collezione manoscritta ma ogni tanto permettetemi divagazioni !!!!  

2 commenti:

  1. Bellissima ricetta, non farà parte della tua collezione manoscritta, ma è eseguita splendidamente! Complimenti! io non ho mai fatto la pasta sablè...mi fai venire voglia di provarla!
    Ciao, Mila

    RispondiElimina