LE MIE PAGINE

Cerca nel blog

mercoledì 19 gennaio 2011

OSS BÜS CUN LA GREMULADA E RISÒT AL BUTTER -Ossobuco e risotto con burro (piatto unico,primo,secondo,lombardia)

Quando vado dal macellaio e comincio a guardarmi in giro significa che nel giro di secondi lui mi dice : “Scommetto che le servo  gli ossibuchi ? “  Ebbene sì, se tentenno , se le mie voglie vagano di pezzo in pezzo, se non so decidermi, ecco che gli ossibuchi si fanno spazio ad occhi chiusi nel mio stomaco…ma come mai non riesco mai a dirgli di no ? Quale fascino sfoggiano per conquistarmi sempre ?? Ed ogni volta mi riprometto di non andare a comprare carne senza una ricetta in mente….

OSS BÜS CUN LA GREMULADA E RISÒT AL BUTTER 
(Ossobuco e risotto con burro ....il tutto alla milanese )
Per 4

 -Ossibuchi :
Prima di tutto  ricordarsi di tagliuzzare il contorno della carne per evitare che durante la cottura si arricci .
In una casseruola far soffriggere la cipolla tritata grossa nel burro e, quando sarà ben cotta  ,  toglierla .
Nel frattempo infarinare la carne ed adagiarla nel burro , farla rosolare da entrambi i lati ; solo adesso salare e pepare.
Far cuocere a fuoco basso e bagnarli spesso , inizialmente con il vino e poi con il brodo ; alla fine dovete creare una quantità di intingolo per ogni commensale.
Preparare la gremolada : tritare il prezzemolo con lo spicchio d’aglio e la scorza del limone ( mi raccomando solo la parte gialla ) , metterla da parte.
A cottura ultimata, spegnere e coprire la carne con la gremolada ( tenerne da parte un po’ per la chiusura del piatto)

-Risotto :
sciogliere 100 burro , mettere il riso e farlo tostare quindi aggiungere a mescoli il brodo fino a cottura ; spegnere e mantecare con il restante 50 gr burro.

-Impiattare :
Sistemare il risotto facendo un leggero invito per poter adagiarvi sopra la carne, irrorare con l’intingolo e per ultimo la gremolada avanzata apposta.


5 commenti:

  1. davvero, fai dei piatti che mi fanno ricordare la mia mamma ai tempi di quando cucinava ed io ero piccolina e tutto mi schifava... ossibuchi (poi oora li amo, fantastici), trippa (quante occasioni di paradiso mi son persa ?!) polenta e gorgonzola (ci vado pazza) e via così... brava!

    RispondiElimina
  2. tra i tuoi fan ci sono anch’io... non potevo mancare!!!!

    RispondiElimina
  3. Non credo tu abbia bisogno di consigli, il tuo blog è molto gradevole e le "vecchie" ricette della tradizione italiana sono proprio una bella idea. Bravissima, ti seguiremo!!!

    RispondiElimina
  4. Ciao Bella Simona!
    Grazie mille della tua visita e dei complimenti, anche il tuo blog mi piace tantissimo da quel poco che ho potuto vedere. Mi devo mettere in pari con tante ricette squisite! Un salutone, buona giornata!

    RispondiElimina
  5. Ciao Simona ! Che bello questo tuo riproporre ricette della tradizione, ricette che hanno una storia ! Grazie per questi ossi buchi saporitissimi ! Ho scoperto che le coccinelle come gli orsi, i ricci....vanno in letargo ! Vedremo a primavera se ce l'hanno fatta ! Buon fine settimana, ciao !!!!

    RispondiElimina