LE MIE PAGINE

Cerca nel blog

lunedì 12 novembre 2012

.....e.per ArabaFelice ....Auguriiiiii

Non cucino più !
Ma cosa dico.....non fotografo più...il tempo di mettere il cucinato nei piatti-piattini-fondine-bicchieri e chi più ne ha più ne mette, che chi mi circonda fa di quei piatti un *deserto*........il perché è sempre lo stesso : siamo sempre perennemente di corsa e la mia casa è diventata una pista di Formula1 ....chi entra, chi esce, chi si prepara il borsone e chi l'ha appena svuotato, chi arriva di corsa a tavola e chi è già seduto in trepida attesa ( sì perché comunque a tavola si sta sempre insieme , dico io )...
Ma passerà, ne sono sicura...
Una cosa però non è cambiata:la mia lettura quotidiana delle mie amiche bloggine (come continuo a scrivere, lo so) , lasciando qua e là commenti che non possono che essere di meraviglia
E OGGI E' UN GIORNO SPECIALE 
..... il *deserto* chiama.....e Stefania compie 3 ANNI !!!!!
E il bello è che si chiede come ha fatto ad essere qui da 3 anni : te lo dico io !!!!!!!!!
Il tuo blog è una finestra sulla cucina così come la intendo da sempre : allegria,condivisione,ironia, scienza e fantasia.
Ti sembra poco ? NO...è TUTTO 
Ti abbraccio e leggendoti sempre ti do appuntamento a sempre,
Simona con le "tue fatine" ;)

giovedì 6 settembre 2012

CI SONO !!!


Solo due paroline : 
non sono scappata, ci sono sempre e sempre con tante cose da raccontare..è che non ce la faccio, sempre di corsa anche ora che dovrei essere riposata dalle vacanze trascorse lontana da tutte le tecnologie....ma tornerò, eccome ! 
Baci a tuttiiiiiii

mercoledì 6 giugno 2012

Gnocchi al pomodoro....quasi tradizionale

INGREDIENTI:
400 g passata pomodoro "Pomì"
3 cucchiai di cointreau
2 cucchiai di Worcestershire sauce
10 g acqua
1 pomodoro "capiente" a persona
50 g zucchero
paprika piccante
sale e pepe
gnocchi di patate
olio evo,sale e pepe


Prima di tutto eliminare la calotta superiore dei pomodori, estrarre la polpa e capovolgerli su una grata per far colare tutta l'acqua quindi preparare la salsa.
Far bollire l'acqua con lo zucchero per un paio di minuti e lasciar raffreddare lo sciroppo quindi unire il passato di pomodoro, il liquore, la paprika e la Worcester.Frullare nel bicchiere del frullatore per far incorporare più aria possibile quindi mettere il composto nel freezer affinché si ghiacci me non indurisca ( ci vorranno almeno un paio di ore).
Quando la salsa sarà quasi pronta, riempire di olio una piccola pentola e friggere gli gnocchi, adagiarli su carta assorbente salandoli.
Per servire: riempire i pomodori con il sorbetto e accompagnarli con una porzione di gnocchi fritti. Intingere lo gnocco caldo nel pomodoro freddissimo.
Ottimo l'accostamento con un Verdicchio.





Questa ricetta partecipava al contest


martedì 5 giugno 2012

Pasta fredda Melanzane e Raviggiolo in bicchierino

Ingredienti per 15 bicchierini
300 gr pasta formato corto
1 grossa melanzana viola
 Raviggiolo ( formaggio fresco di latte caprino ) a piacere
2 spicchi di aglio in camicia
1 ramo di menta fresca
Olio Extravergine di Oliva
Pepe e sale

Tagliate la melanzana, prima a fette alte 1 cm e poi a dadini ; copriteli di sale grosso in un colapasta , premerli con un peso e lasciarli far acqua per un quarto d'ora o comunque fino a che vedete dell'acqua di vegetazione che cola .
Nel frattempo preparate l'acqua a bollore per la pasta e cuocerla.
Lavate sotto acqua corrente i dadini di melanzana, strizzateli senza preoccuparvi che possano perdere la forma, l'importante è togliere tutta l'acqua, stenderli su un canovaccio e preparare l'olio per friggerli ( io uso l'olio evo perchè mi piace sentire il sapore più deciso e perchè non rischio che si alzi troppo la temperatura, la melanzana è molto sensibile al sapore di olio bruciato), aggiungere gli spicchi di aglio  e friggere la melanzana.
In una ceramica di servizio unire olio evo alle foglie di menta rotte a mano , sale e pepe mescolando....quindi aggiungere il formaggio tagliuzzato .
Colare la pasta, condirla ancora nel colapasta con un pochino di olio in modo che diventi meno "assorbente" , quindi aggiungerla nella ceramica, alla fine mettere la melanzana.
Mescolare delicatamente e porzionarla nei bicchierini ; servire fredda non da frigo.



Questa ricetta partecipa al contest :


venerdì 1 giugno 2012

Il contest di Danita

Qualche giorno fa, il mio Risotto con gli Ossibuchi e la Pasta col Silter hanno partecipato al meraviglioso contest di Danita ....Geografia in tavola  , ed io non potevo non partecipare......le tradizioni culinarie della nostra Italia haano per me un qualche cosa di magico e rilassante ; ma il punto è questo : la mia Lombardia ha bisogno di me eheheh...ed ecco allora che partecipo al contest con tutte queste altre ricette......Brava Danita !!

Ecco le mie ricette :

FARFALLE AI CARCIOFI ED ACETO BALSAMICO

FAGIOLI BORLOTTI STUFATI

POLLO IN FRICASSEA

CROSTONI DI FARINA DI GRANO SARACENO AL LARDO NOSTRANO DI CREMONA

TORTINO DI CARNE ED ERBETTE

STUFATO DI MAIALE

FARAONA AL LATTE CON CASTAGNE E PRUGNE

FRITADA RUGNUSA

OF IN CEREGHIN

VERZA RIPIENA

ZAMPE DI POLLO più GELATINA NATURALE più BRODO

ARROSTO DI MANZO RIPIENO DI SALSICCIA con POLENTA ABBRUSTOLITA e PEPERONI AL VINO BIANCO

I PERDEE' cioè FALSE LUMACHE IN UMIDO

TRIPPA ALLA MILANESE





                                   

mercoledì 30 maggio 2012

Un Finger tutto mio

Ma perchè non l'ho mai fatto per me ?
E' così piacevole preparare questi piccoli piccoli "pacchettini" che mi chiedo il perchè lo faccio per gli altri e mai per me ?!
Forse perchè è meraviglioso guardare le espressioni dei visi quando i colori si fanno spazio su tavole, specchi e alzate ? Sì, sarà per questo ma ora era il momento di far giocare il mio bimbo tra un bicchierino e l'altro e la sua Comunione mi ha dato l'occasione per farlo......
Un assaggio del Tutto e poi piano piano ricettiamo insieme...
e auguri piccolo grande Federico mio !!!!


giovedì 3 maggio 2012

OSS BÜS CUN LA GREMULADA E RISÒT AL BUTTER

Quando ho letto del contest di Danita , non ho potuto non partecipare . Sapete che in questo periodo, nonostante Vi legga sempre , non riesco a dedicarmi molto al mio piccolo blog ma l'amore verso la mia Lombardia è così forte che mi ha fatto fermare e scrivere.
Posto questa ricetta che per me è l'emblema di Milano e la mia ancora di salvezza nei momenti di turbinio mentale.....

OSS BÜS CUN LA GREMULADA E RISÒT AL BUTTER 

(Ossobuco e risotto con burro ....il tutto alla milanese )
Per 4


Quando vado dal macellaio e comincio a guardarmi in giro significa che nel giro di secondi lui mi dice : “Scommetto che le servo  gli ossibuchi ? “  Ebbene sì, se tentenno , se le mie voglie vagano di pezzo in pezzo, se non so decidermi, ecco che gli ossibuchi si fanno spazio ad occhi chiusi nel mio stomaco…ma come mai non riesco mai a dirgli di no ? Quale fascino sfoggiano per conquistarmi sempre ?? Ed ogni volta mi riprometto di non andare a comprare carne senza una ricetta in mente….


 -Ossibuchi :
Prima di tutto  ricordarsi di tagliuzzare il contorno della carne per evitare che durante la cottura si arricci .
In una casseruola far soffriggere la cipolla tritata grossa nel burro e, quando sarà ben cotta  ,  toglierla .
Nel frattempo infarinare la carne ed adagiarla nel burro , farla rosolare da entrambi i lati ; solo adesso salare e pepare.
Far cuocere a fuoco basso e bagnarli spesso , inizialmente con il vino e poi con il brodo ; alla fine dovete creare una quantità di intingolo per ogni commensale.
Preparare la gremolada : tritare il prezzemolo con lo spicchio d’aglio e la scorza del limone ( mi raccomando solo la parte gialla ) , metterla da parte.
A cottura ultimata, spegnere e coprire la carne con la gremolada ( tenerne da parte un po’ per la chiusura del piatto)

-Risotto :
sciogliere 100 burro , mettere il riso e farlo tostare quindi aggiungere a mescoli il brodo fino a cottura ; spegnere e mantecare con il restante 50 gr burro.

-Impiattare :
Sistemare il risotto facendo un leggero invito per poter adagiarvi sopra la carne, irrorare con l’intingolo e per ultimo la gremolada avanzata apposta.



Ed ecco il Contest di Danita 
       

sabato 14 aprile 2012

La Grande Marica ed il suo Blog Candy !

La mia voglia di imitare solo un po' le sue meravigliose torte è sempre scalpitante in me e con il compleanno del "mio musicista preferito"  ho dato il via alle mie capacità....quanta interminabile strada devo fare , ma grazie alla sua presenza non demordo, sogno torte complicatissime che fatte da lei sembrano facilissime......ho pochi strumenti ancora e ogni occasione di festeggiamenti mi da modo di acquistare qualcosa.......
Ecco il suo Blog Candy :
 Grazie Marica !!!

sabato 7 aprile 2012

Biscotti salati al Sencha

Un aperitivo per aspettare il pranzo , basta pensarci un'oretta prima e voilà.....una ricetta non proprio della tradizione italiana ma trovata sul ricettario di mia mamma che adorava gli aperitivi e ovviamente da lei ho preso questa "brutta" abitudine...e i miei due pargoli già da adesso mi chiedono "mammaaaaa facciamo l'aperitivo oggi ?? "....... di mamma in figlio ......

BISCOTTI SALATI AL SENCHA
per 10 quadrotti


  • 100 gr farina di riso
  • 50 gr di fecola di patate
  • 1 cucchiaino di lievito in polvere
  • 2 cucchiaini di Sencha
  • 30 gr semi si sesamo
  • 1 uovo
  • 6 cucchiai di olio di semi di girasole
  • 1 cucchiaino di sale fino
  • semi di papavero qb
  • acqua qb

Tostare i semi di sesamo e quindi unirli all'impasto  delle farine , uovo,  sale,  lievito,  Sencha, olio  e acqua se necessita ad ottenere un composto simile alla pasta fresca.
Stendere l'impasto sulla teglia del forno lasciandola alta circa 3 mm e riporre in frigorifero per 1 ora circa.
Preparare il forno a 180° e prima di infornare salare in superficie, cospargere con i semi di papavero pressandoli un po' con le dita, pretagliare la sfoglia a quadrotti ed infornare per 20 ' .
Rimarranno morbidi all'interno, croccanti fuori e l'aroma del Sencha ne farà da padrone.



martedì 21 febbraio 2012

San Valentino

E dopo tutto questo tempo riappaio proprio qualche giorno dopo  San Valentino ?
E con ricette che non sono proprio della tradizione ?
Eh sì, scusatemi , ma quale motivo migliore se non festeggiare il mio dolcissimo musicista preferito ???? Non che senza questo santo io non cerchi di dimostrarglielo quanto è meraviglioso ma quando ti servono su un piatto d'argento l'occasione ....la colgo al volo !!
Certo, e proprio perchè ero arruginita nel postare , la mia macchina fotografica si era presa una bella pausa e le foto sono state scattate con il cellulare...me lo perdonerete mai ??? Penso di sì, a chi non è mai capitato ? ...Beh a qualcuna sicuramente no ma io sono un pochino sbadatella ...
Ed ecco il menù che la mia testolina mi ha suggerito di fare ( con l'aiuto di alcune maestre del visualfood che poi vi indicherò ).


Come aperitivi ......                                
     
   Un semplice Rossini ,
con centrifugato di fragole e un Ferrari , fragolina al bordo del bicchiere
con pistilli di albicocca disidratata.


Fichi e grana :
tagliate i fichi traversalmente e il cuoricino
appare con un po' di pazienza tra le vostre mani

Una romantica mongolfiera di salumi.....

Poco da dire su queste mozzarelline....
servitele come volete..il cuore è quello che più importa !


Pere, gorgonzola e mascarpone :
 intagliate una pera sia all'esterno che
all'interno, farcitela con gorgonzola,mascarpone e noci



Facili facili uova sode....
la forma ?
a breve vi dirò come farle ...

Il primo.....
Gnocchi di patate
burro , salvia e
cuori di sfoglia al Reggiano 
Il secondo.....
Gamberoni con salsa all'albicocca e brandy
con cuore di peperoni ripieni di ricotta stagionata
La frutta....nessuna foto ma tantissimi cuoricini di frutta fresca: banane, pere, mele,   
                             fragole,kiwi,papaya e melone

Il dolce.......
Pavlova di panna al centrifugato di melograno
accompagnata da grappa secca con fondo di succo al melograno
e mattonellina al cioccolato con chiave di violino unica presenza acquistata
(beh....per il mio musicista preferito....)




Quindi, grazie al mio musicista preferito e alla visualfood di amouseonthetable che molto mi ha suggerito !